La scorsa settimana è giunta ufficialmente la notizia che già da diversi mesi girava tra i players del mondo dell’arte: la fiera d’arte contemporanea di Roma si farà.

L’evento avrà luogo presso uno degli edifici maggiormente contestati negli ultimi anni nella Capitale, il Nuovo Centro Congressi, o meglio noto ad ogni cittadino romano come “la Nuvola“, progettata e realizzata dallo studio d’architettura Massimiliano Fuksas. La fiera aprirà le porte al pubblico giovedì 18 e terminerà domenica 21 novembre 2021.

Come tutte le fiere che si rispettino l’arte in Nuvola, così è stato definito ufficialmente il progetto, sarà una mostra di ampio respiro dove tutte le realtà artistiche più rilevanti della penisola, e probabilmente non solo, avranno occasione di essere sottoposte allo sguardo di collezionisti, appassionati e curiosi.

La fiera avrebbe dovuto tenersi nel mese di maggio 2021 ma le esigenze insorte durante la pandemia hanno prorogato l’attesa per un nobile motivo: la Nuvola è stata infatti trasformata in un imponente hub sanitario dove i cittadini della capitale stanno, ancora in queste ore, avendo la possibilità di vaccinarsi contro il Covid -19.

L’obbiettivo della fiera è davvero molto ambizioso: diventare il polo di accentramento dell’arte contemporanea e del suo collezionismo del centro – sud Italia. Il meridione è stato troppo spesso sottovalutato quando si affronta il discorso della attualità della scena creativa.

Nel sud del nostro paese si rintracciano molteplici realtà che invece si dimostrano particolarmente reattive e attente alle tendenze più attuali del mondo dell’arte contemporanea: sarebbe un peccato non riconoscere il grande prestigio di cui godono gallerie napoletane come quella di Lia Rumma o di Tiziana de Caro.

All’interno della fiera troveranno il loro spazio tutte le discipline creative: dalle più tradizionali, ovvero la pittura e la scultura, fino ad arrivare alle discipline più attuali come la video-arte, la digital art e la street art. Le più interessanti gallerie della penisola si daranno quindi appuntamento in questa prestigiosa location dove si potrà avere un’interessantissima prospettiva dell’arte contemporanea più recente e di come i players dell’art business stiano portando avanti le proprie attività.

Una fiera di tale rilievo nella Capitale italiana ha un significato molto preciso in quanto segna un superamento, perlomeno simbolico, della consuetudine che vede Roma come una città non attenta alle questioni culturali contemporanee data la sua immagine radicalmente segnata dall’iconografia classica. 

La Roma contemporanea si vuole finalmente ritagliare il suo spazio e dare dimostrazione che può vestire il ruolo di città europea del presente, conservatrice della gloria e della bellezza del passato ma proiettata verso le nuove espressioni che avranno modo di svilupparsi nel prossimo futuro.

Il mercato dell’arte in Italia ha sempre avuto i suoi poli più rinomati nelle città settentrionali, in particolare la nobile Milano che al contrario di Roma ha saputo anche vantare una virtuosa gestione del patrimonio artistico cittadino. Le gallerie d’arte sono un polo di incontro di tutti gli appassionati e vengono vissute nel quotidiano con meno sospetto rispetto al pubblico romano che tendenzialmente rimane distante dalle realtà extra museali. 

L’evento che si terrà nella Nuvola di Fuksas potrebbe davvero portare ad una rinnovata sensibilizzazione del pubblico verso l’arte contemporanea e scalfire quella barriera di prevenzione che il visitatore medio tende a mantenere di fronte l’arte contemporanea. 

L’attesa è ancora lunga ma le sorprese, ne siamo certi, non stenteranno ad arrivare. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...