Si scrive Italia, si legge spettacolo. Si scrive Nazionale, si legge gruppo. Infinito, coeso, pieno di qualità. Il bis perfetto, ideale, dell’Open Day di Euro2020, l’Italia lo concede senza problemi. Copione uguale: tre reti venerdì, ai turchi; tre reti, stasera, agli svizzeri. Risultato: qualificati. Anzi, Italificati.

È la notte della maturità, come quella sostenuta da mezzo milione di studenti italiani oggi. Sembra però iellata: Chiellini, cuore di capitano, segna. Ma il suo urlo di gioia si strozza in gola: VAR, la rete non vale. Il grido, di gioia, muta in dolore: infortunio, dolore, sostituzione. Non sembra la notte azzurra, ma blu scuro, quasi nero.

E, invece, poco dopo, si trasforma nella notte di Manuel Locatelli. L’ex centrocampista del Milan sublima una cresciuta abnorme iniziata due anni fa. Il biennio in terra sassuolese lo ha purificato, consacrandolo nell’élite dei giocatori Azzurri. Manuel è un giocatore oggi completo, la doppietta in un Olimpico superbo la giusta ciliegina di un percorso non scevro di avversità.

E, a proposito di Sassuolo, superbo è l’asse con un altro che, probabilmente, meriterebbe il salto in una grandissima squadra, nulla togliendo agli emiliani, Mimmo Berardi. Scoperto, in Calabria, quasi per caso, esploso nel florido club che fu del compianto Squinzi. Chissà, oggi, quanto ne sarebbe orgoglioso.

Il sigillo arriva da Immobile, a cui l’aria di casa, dello stadio romano, fa evidentemente bene: due goal in due partite, ruolo da titolare inamovibile, potenziale eroe designato, con un occhio sempre attento alla causa della squadra. I grandi attaccanti si fanno così, il potenziale per entrare nella leggenda c’è.

La sostanza, comunque, è che quest’Italia brilla, piace, diverte, coinvolge. Domenica sarà l’ultimo atto dei gironi, l’ultimo atto all’Olimpico: c’è il Galles, c’è un primo posto da conquistare. Nel frattempo, comunque il traguardo minimo è stato raggiunto. Ci si è qualificati: anzi, Italificati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...