Anche i giganti, ogni tanto, fanno cilecca. Succede a tutti, anche alla Francia: la grande sorpresa della seconda giornata dei gironi di Euro2020 arriva dalla Puskás Aréna di Budapest. I campioni del Mondo in carica sbattono sui padroni di casa ungheresi.

L’Italia di Mancini continua ad essere la squadra più bella (e anche forte, secondo i numeri) della kermesse, il Belgio non delude, l’Inghilterra si. Ma, allora, partiamo con il nostro euroPunto, girone per girone.

Girone A

Forse il raggruppamento con il divario più evidente. L’Italia stacca con eleganza e qualità il pass per gli ottavi, attendendo di conoscere il proprio posizionamento finale. Tutto passa dal match con il Galles di domenica: salvo sconfitta, Immobile e compagni sarebbero primi. Davanti, magari, proprio alla selezione di Bale e Ramsey che, comunque, sta replicando il figurone di Euro2016, dove giunse alle semifinali. Il 2-0 su una Turchia incredibilmente inconsistente vale un pezzo di qualificazione. Chapeau.

Italia-Svizzera 3-0 (Locatelli, Locatelli, Immobile)
Turchia-Galles 0-2 (Ramsey, Roberts)
Classifica: ITALIA 6, Galles 4, Svizzera 1, Turchia 0.

Girone B

La forza della qualità del Belgio contro quella del cuore, ancora meravigliosamente pulsante, della Danimarca di Christian Eriksen. Che, in campo, purtroppo, c’è solo a livello virtuale e forse questo fa anche un pò la differenza. I diavoli rossi vanno agli ottavi, faticando al Parken, in una gara indirizzata dalla cristallina classe di Kevin De Bruyne. Nell’altra sfida del girone, la Russia riscatta il flop d’esordio, mandando ko la favola finlandese: tutto apertissimo.

Danimarca-Belgio 1-2 (Poulsen, Hazard, De Bruyne)
Finlandia-Russia 0-1 (Miranchuk)
Classifica: BELGIO 6, Russia 3, Finlandia 3, Danimarca 0.

Girone C

Fiori oranje. Quelli per la qualificazione dell’Olanda del vituperato De Boer: il 2-0 all’Austria premia gli arancioni, magari ancora lontani dalla qualità dei fasti migliori, ma di certo concretamente candidati ad un posto fra le prime 8 nazionali d’Europa. Posto a cui ambisce sicuramente anche l’Ucraina di Andrij Ševčenko: il 2-1 alla Macedonia del Nord vale i primi tre punti di Euro2020, con annessa relativa ambizione di ottavi di finale.

Ucraina-Macedonia del Nord 2-1 (Yarmolenko, Yaremchuk, Alioski)
Olanda-Austria 2-0 (Depay, Dumfries)
Classifica: OLANDA 6, Ucraina 3, Austria 3, Macedonia del Nord 0.

Girone D

Una bella sorpresa, la Repubblica Ceca e due mezze delusioni. Croazia e Inghilterra, dopo l’incrocio dell’esordio, stentano nei rispettivi match. Gli inglesi floppano nel “derby” con la Scozia, che finisce senza gol. E senza pioggia. La formazione di Dalic, invece, non valica il pari, peraltro rischiando, contro Schick e soci: l’1-1 finale regala una terza giornata dagli esiti totalmente imprevedibili.

Crozia-Repubblica Ceca 1-1 (Schick PK, Perisic)
Inghilterra-Scozia 0-0
Classifica: Repubblica Ceca 4, Inghilterra 4, Croazia 1, Scozia 1.

Girone E

Altro giro, altra capolista inattesa. Stavolta tocca alla Svezia che, nonostante l’assenza di Ibrahimovic, si sta regalando un cammino da protagonista. Agli scandinavi basta un rigore di Forsberg per piegare la Slovacchia e volare in testa. Stentano, ancora, Spagna e Polonia: si sblocca Morata, risponde Lewandowski. Le punte segnano, la vittoria – da ambo le parti – non arriva e, allora, l’impressione è che tutto sia più difficile, per Luis Enrique e Paulo Sousa.

Svezia-Slovacchia 1-0 (Forsberg PK)
Spagna-Polonia 1-1 (Morata-Lewandowski)
Classifica: Svezia 4, Slovacchia 3, Spagna 2, Polonia 1.

Girone F

La grande potenza, prima. La piccola debacle, poi. La Francia, nella sua seconda uscita europea, delude, non andando oltre l’1-1 con l’Ungheria, indicata da molti come sparring partner ma combattiva, solida e, numeri alla mano, ancora in corsa. A beneficiare dello stop dei bleus la Germania, ko nella prima giornata, ma capace di rimontare e abbattere i campioni in carica del Portogallo, 4-2, anche grazie alla super partita dell’atalantino Gosens, al termine di una delle partite più divertenti di questo inizio di Euro.

Ungheria-Francia 1-1 (Fiola, Griezmann)
Portogallo-Germania 2-4 (Ronaldo, Dias OG, Guerreiro OG, Havertz, Gosens, Jota)
Classifica: Francia 4, Germania 3, Portogallo 3, Ungheria 1.

Classifica terze: Portogallo 3, Austria 3, Finlandia 3, Spagna 2, Croazia 1, Svizzera 1.
In grassetto le squadre virtualmente qualificate agli ottavi.
In maiuscolo le squadre già aritmeticamente qualificate agli ottavi.

Su twitter: @teoocchiuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...