Tanto tuonò che, alla fine, non piovve. Nessuno, per dirla all’inglese, Giant Killing. No, le favorite designate vanno tutte agli ottavi, adesso sì che ci si può divertire. Che si può ridere, di gusto. O piangere, amaramente. Passa, infine, anche la Germania, in bilico fino all’ultimo respiro della sfida all’Ungheria. E con lei la Spagna. Sul velluto, con 9 punti su 9, solo in tre: Belgio, Olanda e l’Italia.

Già, l’Italia di Mancini che, in uno splendido stadio Olimpico, completa la triade di vittorie, senza subire goal e inizia, seriamente, a preoccupare le altre quindici. A partire dall’Austria, avversaria negli ottavi.

Girone A

Azzurro, come il cielo di Roma. All’Olimpico sono tre su tre per la truppa di Mancini che, in appena tre gare, ha fatto ruotare tutto il roster (meno Meret) a disposizione. Segna Pessina, l’escluso a cui tocca ringraziare l’infortunio di Sensi. Roba da grandissimo gruppo, da squadra d’altra categoria. Nell’altra gara del girone, invece, si completa il naufragio della Turchia: la Svizzera vince e si redime, passando come una delle migliori terze.

https://platform.twitter.com/widgets.js

Italia-Galles 1-0 (Pessina)
Svizzera-Turchia 3-1 (Seferovic, Shaqiri, Kahveci, Shaqiri)
CLASSIFICA: Italia 9, Galles 4, Svizzera 4, Turchia 0.

Girone B

Miracoli danesi. In principio fu il ritorno alla vita di Christian Eriksen, alla terza giornata è il passaggio agli ottavi, da seconda forza. Poker di Kjaer e compagni alla Russia, sorpasso doppio e qualificazione incredibile e, ammettiamolo pure, che fa piacere a tutti. Saluta la debuttante Finlandia, schiantata dal Belgio di Romelu Lukaku.

Finlandia-Belgio 0-2 (Hradecky OG, Lukaku)
Russia-Danimarca 1-4 (Damsgaard, Poulsen, Dzyuba, Christensen, Maehle)
Classifica: Belgio 9, Danimarca 3, Finlandia 3, Russia 3.

Girone C

Tutto facile per l’Olanda: già qualificata, prima omaggia un infinito Goran Pandev, poi si regala un frizzante 3-0, chiudendo il lotto delle tre squadre a punteggio pieno dei gironi di Euro2020. Gioia anche per l’Austria, brividi prima e felicità poi per Sheva: l’1-0 biancorosso costringe l’Ucraina ad aspettare l’ultimo pomeriggio di partite per strappare il pass come una delle 4 migliori terze.

Macedonia del Nord-Olanda 0-3 (Depay, Wijnaldum, Wijnaldum)
Ucraina-Austria 0-1 (Baumgartner)
Classifica: Olanda 9, Austria 6, Ucraina 3, Macedonia del Nord 0.

Girone D

Come da pronostico, in quel di Wembley. A Londra l’Inghilterra riscatta – ma non completamente – lo scialbo 0-0 con la Scozia. Ancora Sterling su invenzione di Graelish, spallata alla Repubblica Ceca, che scala al terzo ma passa, e primo posto. Dietro, invece, risorge la Croazia: la classe di Modric rigurgita e illumina Hampden Park: i vicecampioni del Mondo ci saranno, agli ottavi.

https://platform.twitter.com/widgets.js

Croazia-Scozia 3-1 (Vlasic, McGregor, Modric, Perisic)
Repubblica Ceca-Inghilterra 0-1 (Sterling)
Classifica: Inghilterra 7, Croazia 4, Repubblica Ceca 4, Scozia 1.

Girone E

Manita, ma non troppo. La Spagna dilaga contro la Slovacchia, malgrado un gioco che ancora non esalti ed un punteggio forse fin troppo bugiardo. Anche grazie al paperone di Dubravka. Il collasso, a Skriniar e compagni, costa l’eliminazione. Il colpo vero, lo fa la Svezia: il 3-2 alla Polonia elimina la seconda forza designata del raggruppamento e, sopratutto, manda avanti gli scandinavi da primi classificati. Ibra, da casa, applaude.

Slovacchia-Spagna 0-5 (Dubravka OG, Laporte, Sarabia, F. Torres, Kucka OG)
Svezia-Polonia 3-2 (Forsberg, Forsberg, Lewandowski, Lewandowski, Claesson)
Classifica: Svezia 7, Spagna 5, Slovacchia 3, Polonia 1.

Girone F

Chapeau agli Del del pallone per l’ultimo dei raggruppamenti. Francia, Germania, Portogallo e, sopratutto, Ungheria hanno dato spettacolo e battaglia fino al 270esimo. Alla fine, l’unica a restare al palo è, probabilmente, l’unica che non lo meriterebbe davvero, ovvero la selezione dell’italiano Rossi. Che, dopo la Francia, mette i brividi alla Germania di Low, che ottiene il Green Pass per gli ottavi all’84esimo. Bello anche il remake dell’atto conclusivo di Euro2016: stavolta Francia e Portogallo si dividono la posta, regalando un’indicazione significativa. Forse, così terribilmente forte, non è.

Portogallo-Francia 2-2 (Ronaldo PK, Benzema PK, Benzema, Ronaldo PK)
Germania-Ungheria 2-2 (Szalai, Havertz, Schafer, Goretzka)
Classifica: Francia 5, Germania 4, Portogallo 4, Ungheria 2.

Il quadro degli ottavi:

https://platform.twitter.com/widgets.js

Su twitter: @teocchiuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...